Archive for luglio 2008

India, pensione per asini da soma abbandonati

giovedì 31 luglio 2008

Da LaZampa.it: “È il primo ospizio per asini da soma del Ladakh, la remota regione a nord dell’Himalaya indiano, famosa per i monasteri buddisti e i trekking. Abbandonati dai proprietari perché ormai vecchi o malati, i poveri somari smunti e zoppicanti erano un elemento costante delle strade di Leh, il capoluogo del Ladakh che sorge a 3500 metri di altitudine.”

Come ha detto Marco siamo vecchi!

Qualcuno è almeno in grado di organizzare una corriera?

Allarme, emergenza, dramma, problemi

venerdì 25 luglio 2008

Nella gajarda città di G. un affidabilissimo sondaggio (Crespi?) decreta che i due principali problemi evidenziati dai cittadini sono:

1) la sicurezza

2) il traffico

Per quanto riguarda la sicurezza il problema è senza dubbio risolto, come testimonia qua sopra lo scatto della porta blindata Swartzkopff che ho appena fatto installare. Inoltre ho fatto un fioretto: non dimenticherò più di una volta al mese l’auto aperta di notte in strada.

Sul fronte del traffico il dramma invece sussiste: lavoro (?) infatti a dieci minuti a piedi da casa ma vado in macchina perchè si fa fatica a camminare (bicicletta=morte). Se arrivo alle 8.25 mi tocca parcheggiare a ben 40 metri dall’ufficio ma, se arrivo alle otto e un quarto, trovo parcheggio in ombra.

E non sono cose belle.

Maieta 2009?????

giovedì 24 luglio 2008


Se spetemo ancora un po’ tocca cambiar anno e a sto punto anche il tema visto che le varie diete (+o- forzade) xè stade fatte nel 2008.

Ghe xè qualche altra proposta?

Panta rimonta: 12 (punti) a 2 (fratture)

mercoledì 9 luglio 2008

Per meglio aderire al dettato societario il socio Panta sfoggia un mascellone gonfio da far invidia anche al socio più ligio al dovere.

I vertici societari hanno sopportato una trasferta impegnativa e non agevole (metereologicamente e dieteticamente) per testimoniare l’infortunio subito dal socio suprastante, grazie al quale, all’inizio, sembrava che un semplice larice avesse potuto avere la meglio.

Come possiamo verificare direttamente, la causa di tanto danno è un’opera ingegneristica tanto brutta quanto inutile. Comunque, fatto sta, insomma, alla fine il socio ha recuperato e rimontato nei confronti del larice, chiudendo con una dozzina di punti di sutura esterni e interni, contro solo 2 misere fratture alla mascella.

Purtroppo non siamo riusciti a documentare la cosa migliore di tutta sta faccenda: un aggeggio di metallo collocato tra i denti, grazie al quale la bocca rimane perfettamente serrata e il socio parla solo sibiliando incomprensibilmente, con un sottofondo metallico che entusiasma.

Peccato che tutto ciò sia destinato a finire.

Dite la vostra, Gonfius

mercoledì 2 luglio 2008

Ecco la prima (rapidissima) produzione dell’architetto.

Avanti con valutazioni, giudizi, consigli, modifiche, integrazioni.

Che il tempo stringe.

Larice batte Panta 1-0, mandi

martedì 1 luglio 2008

Prendiamo una mandibola qualsiasi, ad esempio questa.

Adesso prendiamo una albero qualsiasi, ad esempio questo larice.

Insomma: se l’albero colpisce la mandibola quest’ultima si spacca.

Poi però si aggiusta.