Gotta continua 2013 – Il programma della seconda giornata

venerdì 30 agosto 2013 by

gotta cinghiale 2013

A poche ore dall’apertura della prima giornata di Gotta continua 2013 cresce spasmodica l’attesa degli appassionati di tutto il Nordest che produce e vende ai cinesi.

Qui già trovate il programma della prima giornata di venerdì con Gotta Light.

Nel dettaglio invece ecco finalmente il programma della seconda giornata di sabato 31 agosto, interamente dedicato alla carne animale:

Ore 00.01: La notte dei sobbollitori, cottura lentissima di alcuni goulash con tipologie diverse di carne animale

Ore 7.: Colazione americana, la classica “colazione dei campioni” comprensiva di pancetta cotta affumicata affettata, pancetta arrostita, uova e pancetta, involtini di pancetta ripieni di pancetta, pane.

Ore 9: Trilogia veneta: le salsicce di Pozzale*, direttamente da Pieve di Cadore (*prodotto ignifugo)

Ore 10: …E Mauretto? Imprevedibile come sempre, lo spazio gestito dall’omonima azienda agricola della Mainizza potrebbe essere anticipato o posticipato in qualsiasi momento

Ore 11: Trilogia veneta: il salame di Valmorel, artigianale, prodotto direttamente dal fratello del cugino di Dino Buzzatti (cultura a pacchi, a cubetti di grasso)

Ore 12: Il classico del tennis moderno , Lubianskette da passeggio, carne di lonza di maiale con farciture miste (gongorzola, formaggio montasio, prosciutto cotto e crudo, ingrediente a sorpresa (pancetta). Il tutto accompagnato da ottima birra slovena

Ore 13: Caramelle da conosciuti: grigliata facile di pollo wurstel e cevapcici per avvicinare i più piccoli ai prodotti della natura animale.

Ore 14: La mamma di Bambi: solo per palati raffinati carpaccio di filetto di capriolo

Ore 15: Main event, la sfida delle Fiorentine. Direttamente dal pusher toscano, quattro pezzi non facili, compresi fra 1,2 e 1,7 kg ciascuna. Al fuoco e cottura in esclusiva per Gotta continua: Piccolo Muratore quasi sposo.

Ore 16: Le polpette avvelenate, ripiene di nonsisacheccosa (comunque a base di carne), pare che l’anno scorso siano riuscite a spostare di 2,67 cm l’asse terrestre. Prodotte con le sue stesse mani dal già capitano d’azienda, ora agente segreto del Mossad in Italia (che, come si sa, è gente che non scherza).

Ore 17: …e se son palido, filetto di manzo al sale avvolto in uno straccio e cotto sotto le braci. (Esclusiva regionale)

Ore 18: Lettere a Luciano: nel solco della tradizione di Radio Capodistria torta di ciccoli senza glutine per festeggiare la piccola Lisa che spegne le sue 19 candeline. Più Prosecco Doc

Ore 19: Sweet Oslavia. Lo strudel di Jordi e Nevenka, direttamente dalle colline goriziane. In appoggio salami (di cioccolato).

Ore 21: Gran finale, Parata di goulash, dopo più di 20 ore di cottura ecco serviti i goulash a base di guancette di manzo, cinghiale….Accompagnamento di polente miste bianca, gialla, al grano saraceno.

Ore 22: Gran finalissimo, Goulash dell’animale* già conosciuto in passato con il nome di Prince (non nominabile per questioni di copyright)

A seguire tuffo in vasca di pelinkovez per coadiuvare la digestione. Cotilliones: mohijto, grappe miste, Kruskovac, Caipirinha

Gotta continua 2013 – il programma della prima giornata “Gotta light”

martedì 27 agosto 2013 by

liscadeporcoNonostante il buco nello zono, le scie chimiche, la crisi, Gotta continua ritorna per la sua quarta edizione il 30 e 31 agosto, ultimo baluardo contro lo strapotere cultuale e mediatico delle verdure in festival.

Nella abituale location delle casa del tennista (ma ci sono già avanzate trattative in corso per un clamoroso cambio di location nella prossima stagione) continueremo ad opporci al trionfo della melanzana, alla prosopopea della zucchina, alla stolida arroganza del cavolfiore, a colpi di goulash e polipo al forno, proponendo le migliori specialità tipiche di un territorio che nel maiale affonda le radici della sua storia.

A coloro che ci accusano di essere carenti dal punto di vista culturale e filosofico, Gotta contniua risponde con parole nette e precise dgilhsdòohpio e sdfjhdfjhccf, sdoppiandosi su due filoni che caratterizzeranno le due giornate di festa: venerdì 30, dalle 19 in poi, solo pesce e ancora pesce nelle sue più disparate interpretazioni; sabato 31, dalle 6 di mattina in poi, finalmente carne di maiale, di porco, di purcit e di tutte le altre specie che popolano la regione Fvg. Se non è cultura questa!

Ecco quindi il programma dettagliato della prima giornata di Gotta continua 2013.

Ore 19: Apertivo di benbevuto: il bianco di Oslavia incontra la sardella de Barcola (e forse si piacciono oppure finisce in rissa)

Ore sempre: ribaltabastimenti, mito o realtà. Riuscirà un folto banco di piccoli pesetti fritti e capottare un’imbarcazione di grandi dimensioni? (Tratto da Kazzinger, imperdibile)

Ore 20.30 il marinato: carpaccio di branzino appena scaloppato e messo a marinare nell’intingolo appropriato.

Ore 21.30 Portata principale: la paella come dio comanda, riso con dentro tutto quel che serve, dal pollo al calamaro, dalla cozza al coniglio dal gamberone alla carne di gamberone (e anche delle verdure perchè qui non si discrimina).

Ore 22.30 Octopussy: la versione sexy del classico polipo dell’Alto adriatico, cucinata lentamente nella peca sotto le braci

Ore 23.30 Il risotto del motociclista: ricetta segreta proposta da chi di motociclisti (e del loro abbigliamento) se ne intende, sfatando anche il falso mito del motociclista tutto carnazza e copertoni. Sponsor tecnico Dainnese.

Ore 24 Il John Holmes de Monfalcon: branzino gigante destinato alla riproduzione, purtoppo morto di crepacuore proprio nella giornata di venerdì 30 agosto, gettandosi disperato fuori dalla vasca di riproduzione (branzine in lacrime)

Ore 00.01 Fine della giornata dedicata all’ittico e inizio della giornata dedicata alla carne con la cottura dei goulash.

(Segue programma dettagliato della seconda giornata)

 

Stanno tornando…

lunedì 15 luglio 2013 by

Diario astrale 1230179741340c

IMG_5657Gotta continua 2013

30-31 agosto

Piccoli anzianotti crescono

sabato 9 marzo 2013 by

geppetto

L’età avanza, la vista cala, l’Angelo Culot si avvicina!

Trivellazioni in Alto Adriatico

giovedì 28 febbraio 2013 by

trivellazioni

Purtroppo niente petrolio, solo acqua putrida!

Concepire gnocchi immacolati

lunedì 3 dicembre 2012 by

Sabato 8 dicembre è la data scelta per la grande sfida “Te son un gnocco”. A partire dalle 54 tutti coloro che volessero cimentarsi nella produzione e nella cottura di sferoidi eduli possono presentarsi da Jordi con tutto il necessario per la realizzazione del piatto (sughi compresi).

gnocco2

La commissione esaminatrice valuterà attentamente le proposte culinarie secondo la tabella ufficiale Gottacontinua. Sono ammessi osservatori, astanti, semplici conoscenti, amici degli amici, parenti non stretti.

Non mancate. Oppure anche sì, è uguale.

TROVA LE DIFFERENZE

domenica 25 novembre 2012 by

TROVA LE DIFFERENZE

Torna a grande richiesta uno dei classici dell’enigmistica.

Te son un gnocco: caming suun!

venerdì 26 ottobre 2012 by


Sotto l’egida Gonfius, da un’idea della sezione Gotta continua, sta prendendo ormai forma la prima edizione della manifestazione “Te son un gnocco”, rassegna internazionale delle migliori interpretazioni culinarie a forma di gnocco.
Patate quindi ovviamente ma non solo, per un tripudio di fantasia dove verranno messe alla prova dei fatti le migliori ricette e i condimenti più succulenti delle nostre protuberanze sferoidali.

E’ un’opinione personale e me ne prendo la responsabilità per quanto pesante, ma secondo me chi fa gli gnocchi con ste righette non è uno vero!

“Te son un gnocco”, a breve, non mancate: è un prodotto Gotta continua!

Cinghiali in Mainizza (non è una ricetta)

sabato 13 ottobre 2012 by

Cacciare i cinghiali con l’auto non è salutare ne per l’auto (si sfascia), ne per il cacciatore (niente cena, il cinghiale va ai rapaci del carso).

Urge brainstorming per trovare metodi alternativi.

Gotta party fotogallery

domenica 2 settembre 2012 by

Forse il programma non è stato seguito alla lettera ma lo spettacolo non ne ha risentito. Per chi HA SBAGLIATO strada ed è finito in piazza Vittoria ecco alcune immagini.

Polpettine di benvenuto:

Prosciutto di San Daniele:

Lubianskette finger food prima e dopo:

Goulash di cinghiale in preparazione:

Cevapcici e wurstel:

La cottura del agnello:

Il maialino con patate appena tolto dalla peka:

Le costate pronte per la brace:

Se avete volontariamente preferito piazza Vittoria pace all’anima vostra, che il tofu sia con voi ora e nella vostra tomba. Amen


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.